Riaperte le fattorie didattiche. Le ultime disposizioni di Regione Lombardia

CIA - Lombardia > CIA Lombardia > Riaperte le fattorie didattiche. Le ultime disposizioni di Regione Lombardia

Le fattorie didattiche, luoghi ideali per i bambini dove imparare a stare insieme, in spazi aperti, rispettando le distanze previste dalla normativa anti Covid-19, hanno riaperto anche in Lombardia.

Si tratta di aziende agricole autorizzate a fare formazione sul campo per le nuove generazioni, delle vere e proprie aule all’aperto che propongono percorsi di formazione e educazione utilizzando l’ambiente, lo spazio e gli elementi naturali, le piante e gli animali. 

Con l’ordinanza n. 566 del 12 giugno 2020 Regione Lombardia ha dettato le ultime disposizioni per disciplinare la riapertura di queste strutture che rientrano nei servizi per l’infanzia e l’adolescenza, confermando quanto già disposto con l’Ordinanza n.555 del 29.05.2020.

In particolare si consiglia un rapporto di presenza tra personale e minori graduato in proporzione all’età dei bambini: 1:5 per bambini da 0 a 5 anni, 1:7 per bambini da 6 a 11 anni, 1:10 per ragazzi da 12 a 17 anni.

Per lo svolgimento dell’attività didattica, relativamente al rispetto del rapporto 1/30 (un operatore adeguatamente formato per ogni gruppo di 30 ospiti), è sufficiente che sia presente un operatore in possesso dell’attestato del corso per fattoria didattica ogni 30 minori. Agli operatori “ausiliari” che concorreranno al rispetto del rapporto personale/minori non è richiesta la formazione specifica per le Fattorie Didattiche, ma la necessità di essere formati al fine di prevenire il rischio da contagio Covid-19.

La composizione dei gruppi di bambini deve essere il più possibile stabile nel tempo e dovranno essere evitate attività di intersezione tra gruppi diversi, mantenendo, inoltre, lo stesso personale, incluso quello volontario, a contatto con lo stesso gruppo di minori.

L’ordinanza dispone anche di privilegiare attività che possano ridurre contatti prolungati, in particolare in ambienti chiusi, a maggior rischio di eventuale contagio e di favorire, ove possibile, l’attività all’aperto.

Proprio da questo punto di vista le fattorie didattiche rappresentano un luogo ideale per mantenere le distanze, potendo sfruttare le aree all’aperto.

L’ordinanza è consultabile al link:

https://bit.ly/2URVmaA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.